Post

Visioni del Sud. Fotografie di Giuseppe Palumbo

Immagine
Il Salento dei primi del Novecento catturato dallo sguardo di Giuseppe Palumbo nella mostra-laboratorio dedicata alla valorizzazione della sua opera e del suo archivio

c/o Torre Matta di Otranto (Lecce) Dal 24 maggio al 1 novembre 2017

Opening mercoledì 24 maggio - ore 18.30
La Torre Matta di Otranto ospita Visioni del Sud. Fotografie di Giuseppe Palumbo, una mostra-laboratorio itinerante promossa da Istituto di Culture Mediterranee (ICM) che mira a far conoscere e valorizzare l’archivio fotografico di Giuseppe Palumbo, grande intellettuale e studioso di inizi Novecento, autore di una collezione di oltre 1700 immagini, donata dall’autore al Museo Sigismondo Castromediano di Lecce. Un’opera monumentale, dallo scorso anno oggetto di esplorazione, studio e rielaborazione da parte del laboratorio creativo Big Sur, a cui si deve l’ideazione del progetto espositivo che sarà inaugurato mercoledì 24 maggio all’interno del suggestivo spazio architettonico del torrione otrantino.
Le installazio…

Dipinto rubato era vicino quadro Sgarbi

Immagine
Un antiquario riconosce il 'Ritratto di giovinetto' di Federico Barocci (1558), la testa di Antonio Bonaventura, tagliata e rubata negli anni '80 dalla Pala del Martirio di San Sebastiano nel Duomo di Urbino, fra le opere messe in vendita da una casa d'asta genovese, che lo attribuiva ad un anonimo pittore veneto del XVII secolo. 
Ma non lo aveva riconosciuto Vittorio Sgarbi, assessore alla Rivoluzione proprio ad Urbino, che nella stessa asta aveva in vendita un dipinto di sua proprietà, la 'Testa di vecchia'. 
La bella notizia fa il giro del mondo ma le istituzioni di Urbino tacciono, e ora i gruppi Cut Liberitutti e Urbino al Centro chiedono le dimissioni di Sgarbi e della giunta per il loro "silenzio assordante". 
Il ritrovamento del dipinto è avvenuto grazie all'antiquario pesarese Giancarlo Ciaroni, che ha chiesto conferma dell'autenticità all'assessore alle Arti di Rimini, Massimo Pulini, permettendo così il sequestro della tela ad o…

Fior di Terra - Orisol

Immagine
'Fior di Terra' è la mostra di dipinti e ceramiche di Oriana Del Carlo, in arte Orisol, che dal 27 maggio all' 11 giugno si terrà presso il Circolo degli Artisti di Circolo degli Artisti. 
ORISOL nasce a Parma ma in seguito si trasferisce a Milano. Dopo gli studi artistici, i suoi primi anni sono dedicati alla pittura, ma la vena artistica la sollecita a nuovi modi espressivi e così scrive ed illustra alcuni libri per l’infanzia e lavora anche per uno studio grafico. Da qualche anno ha aggiunto alla sua attività quella di performer. Naturalmente non ha mai abbandonato la sua città natale che ama profondamente e dove soggiorna spesso. Anche la Liguria, col suo meraviglioso mare e l'’entroterra profumato è la sede delle sue estati …e di molte delle sue esposizioni e performances.
Nel corso della mostra, Sabato 3 e venerdì 9 giugno, alle 20,30, in Pozzo Garitta, l'antico borgo in cui si trova la galleria, Orisol sarà anche animatrice di due spettacoli a partecipazione…

Visione, logica ed estetica. La ricerca di Mario Ballocco

Immagine
10 A.M. ART prosegue la stagione espositiva con la mostra "Visione, logica ed estetica. La ricerca di Mario Ballocco", un’ampia retrospettiva dedicata all’artista milanese scomparso nel 2008.
Ballocco, ricercatore indipendente, pittore, teorico, docente, giornalista, percettologo e ideatore delle riviste “AZ” e “Colore. Estetica e Logica”, pone al centro della sua indagine la formulazione di una possibile grammatica del linguaggio della visione, preoccupandosi di conferire una solidità razionale e didattica al suo operato e tramutando il ruolo di artista in quello di esperto a tutto tondo della comunicazione visiva.
L’attenzione da lui rivolta in particolar modo verso la questione cromatica lo porterà all’elaborazione di una nuova metodologia operativa, la “cromatologia”, finalizzata alla soluzione di problemi visivi d’interesse collettivo. Le opere in mostra ricostruiscono il percorso artistico di Mario Ballocco; partendo dai "Reticoli" e dalle "Monadi",…

La città dentro

Immagine
Il 20 maggio alle ore 17.30 sarà inaugurata “La città dentro” personale di Luca Matti presso la galleria ZetaEffe Arte Contemporanea in via Maggio 47 /r a Firenze; la mostra  sarà visibile fino al 25 giugno 2017.
“L’opera di Luca Matti definisce un perimetro visivo all’interno del quale una realtà composta viene osservata dall’alto, come da uno sguardo distante. Una intera teoria di palazzi si moltiplicano ai nostri occhi, seguendo traiettorie caotiche di una crescita incondizionata, di uno sviluppo abnorme in cui i legami e gli equilibri con la natura, con le determinazioni vitali dell’ambiente e con gli altri esseri viventi appaiono completamente negate. Una corsa proliferante di edifici, completamente simili tra loro, delinea uno sviluppo incontrollato, la cui ambizione alla crescita è proporzionale al progressivo buio prodotto dalla loro ombra sulla terra. L’unica idea di vita è data dal chiarore elettrico delle luci che illuminano le serrate, piccole e consecutive finestre che si…

EIDOS - L'arte a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto

Immagine
Si terrà il 21 maggio presso la galleria Idearte l’evento “Eidos” a cura dei ragazzi di alcune classi seconde del liceo classico “Quinto Orazio Flacco” di Potenza.
La manifestazione si svilupperà in due fasi: la prima, un’estemporanea di pittura alla quale parteciperanno nove giovani artisti (Sara Brienza in arte “Sairas”, Teodosio Santagata in arte “Papocchio”, Francesco Cortese in arte “Tonno”, Francesca Morello, Andrea Loponte, Stefano Coviello, Mariacristina Mona in arte “Moona”, Ornella Senesi); la seconda, un’asta benefica, a partire dalle ore 18.30, nella quale verranno vendute le opere realizzate durante la giornata e il cui ricavato sarà devoluto a sostegno di alcune scuole delle aree terremotate. A tale proposito, quale testimone della condizione di alcune delle regioni dell’Italia centrale colpite, interverrà Lorenzo Mastrodicasa, presidente della CPS de L’Aquila e coordinatore regionale dell’Abruzzo.
Durante la mattinata, accompagnerà gli artisti con la sua chitarra Antoni…

Flos, floris. La declinazione di un fiore

Immagine
La Cantina Albinea Canali (Via Tassoni 213, Reggio Emilia) rende omaggio a Flora, divinità romana della fioritura, protettrice della vite e degli alberi da frutto, con la mostra “Flos, floris. La declinazione di un fiore”, curata da Luigi Borettini con opere pittoriche e fotografiche di Pietro Bandini, Carlo Ferrari, Giulio Montecchi e Sonia Strukul.
Realizzata in occasione della XXV edizione di “Cantine Aperte”, l’esposizione sarà inaugurata domenica 28 maggio 2017, alle ore 11.00. Saranno presenti al vernissage, oltre agli artisti invitati, Luigi Borettini (curatore), Stefano Colli (Event Manager Cantina Albinea Canali) e Ottavia Soncini (Vicepresidente dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna).
«Un progetto che – spiega il curatore – desidera approfondire il tema della “Natura” posto in essere dalla precedente mostra, focalizzando questa volta l’attenzione sui fiori, reali o immaginari, e più in generale sulle varierà animali e vegetali che “abitano” il nostro territorio, parti…