Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2010

Evaporazione di segni - Elena Arzuffi

Immagine
Mostra personale di Elena Arzuffi, a cura di Antonella Marino, presso Galleria Muratcentoventidue dall'8 gennaio al 20 febbraio 2011
L’artista presenta un’ambientazione, una serie di foto e alcuni video.

Di lei così scrive la curatrice: "Fragilità, intimità, densità, fluidità, impotenza, quotidianità, esilio, silenzio, semplificazione, evaporazione…
Il piccolo decalogo può forse aiutarci ad entrare, suggerendo un’ atmosfera, nel delicato universo poetico di Elena Arzuffi. Un universo denso appunto, insieme sottilissimo e complesso, che si dà per tracce, indizi, domande aperte rivolte allo spettatore. E che miscela con abilità disegno, fotografia e video-animazioni in cui un raffinato tratto grafico si fonde a prelievi dal reale.



Questo spessore sfaccettato è evidente nella duplice installazione alla galleria Muratcentoventidue. Qui l’artista di origine bergamasca ( vive a Milano) rilegge alcuni suoi lavori recenti conferendo loro nuova significazione. Così nella prima sal…

OLEUM è a Bitonto

Immagine
La mostra “OLEUM Tracce nei linguaggi del contemporaneo" e' un omaggio a Mimmo Conenna, ed è curata da Massimo Bignardi, docente di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università di Siena.


La mostra disegna le traiettorie di linguaggi che alimentano la scena dell’arte contemporanea. Dal 11-12-2010 al 09-01-2011 presso il TEATRO COMUNALE TRAETTA a Bitonto (BA).

La notte di Mattia

La notte di Mattia

"La notte di Mattia", l'ultimo libro di Emmanuelle De Villepin, illustrato da Neige De Benedetti, è una storia di fate, streghe, folletti, scritta quando l’autrice aveva sedici anni e riscoperta a distanza di molti anni, grazie alle illustrazioni della giovane Neige che hanno saputo interpretare nel profondo lo spirito del racconto.(segui su "Arte & leonardo basile" se vuoi)


Questo il video-clip che ho realizzato con alcune delle immagini presenti nel libro e alcune elaborazioni delle stesse per mia mano.

Le figlie della fortuna di Stefania Ormas.

Immagine
In questa mostra personale -presso il Barna Cafè di Barletta- Stefania Ormas ci propone una serie di ritratti dedicati al mondo femminile, rinnovando la sua personalità pittorica alla luce di una narrazione simbolica e improntata al realismo cromatico.



Diceva Simone de Beauvoir “Non si nasce donna: si diventa”. L’Essere donna nella sua più profonda connotazione ontologica è il filo conduttore della serie di ritratti di Stefania Ormas. Come questi soggetti lo siano diventati o stiano ancora cercando di diventarlo è evidentemente leggibile percorrendo con lo sguardo le singole opere e soffermandosi sui particolari, sugli atteggiamenti, le pose, gli sguardi delle protagoniste. Il kimono color viola, unico attributo che le accomuna, è l’abito fisico e interiore che le racconta e le veste come donne e che in qualche modo assurge a vero e proprio messaggio di vita, dichiarazione orgogliosa del proprio modo di essere, affermazione perentoria della propria femminilità. Esso dunque solo in appa…

Innovazione Arte e Industria: un connubio possibile in un Convegno a Bari

Immagine
Un convegno che intende evidenziare il ruolo dell'arte nelle applicazioni industriali e soprattutto per dibattere su possibili scenari futuri coinvolgendo operatori, istituzioni, accademici, curiosi e appassionati di arte; un convegno che, attraverso testimonianze e casi di studio, focalizzerà il punto di contatto tra arte e industria di eccellenza del Made in Italy con particolare attenzione all'arredo e all'abbigliamento. 14 dicembre 2010 – ore 17,00 BARI, Palazzo della Provincia





"Bisognerebbe essere un'opera d'arte oppure indossare un'opera d'arte." (Oscar Wilde)

La Modern Art Company s.r.l promuove l'arte come espressione più pura della creatività dell'uomo attraverso la quale è possibile inventare e innovare. Il caso nartist® è una esempio eccezionale dell' innovazione Made in Italy ed il convegno una concreta occasione di dibattito e confronto con illustri ospiti accumunati dalla medesima intraprendenza.

Il 14 dicembre 2010 l'…

LA MEMORIA CHE VIVE

Immagine
Convegno di musica popolare organizzato dall’Associazione Culturale Areantica Onlus, con la collaborazione della Compagnia Teatrale “Il Vello d’oro”, presso l'Auditorium “Quacquarelli” ( Dipartimento di Studi Classici e Cristiani Università di Bari), Strada Santa Teresa dei Maschi -Borgo Antico – Bari. Il 13 e il 14 dicembre 2010.

GIANFRANCO ASVERI - Nel gioco della vita!

Immagine
Questa sera, alle ore 17.00, nella nuova sede de "IL VICOLO - Galleria Arte Contemporanea", in Via Chiaramonti, 6 a Cesena, si inaugurerà la mostra personale “Nel gioco della vita!” dedicata al variopinto e simbolico universo dell’artista piacentino Gianfranco Asveri.

Dopo dodici anni dalla sua ultima mostra cesenate alla Galleria Comunale d’Arte del Palazzo del Ridotto, curata dall’architetto Marisa Zattini, viene presentato oggi con una preziosa collezione di opere, 15 recenti approdi pittorici esuberanti - tutte tecniche miste su tavola e tela - che sono un vero e proprio “inno alla vita”.



Un gioco di svelamenti emozionali “regressivi”, ironici e ludici che si dipanano nel serissimo e breve gioco della nostra vita. Una pittura densa di materia dalle tinte forti e contrastanti, graffiata, incisa, lacerata, vibrata. Una pittura istintuale dove la memoria e l’immaginazione si coniugano alle suggestioni della vita reale, ridisegnata nei contorni forti di figure antropomorfe. …

TERESA VISCEGLIA

Immagine
Mostra di pittura Personale dell'artista Teresa Visceglia presso il Centro Storico di Rocca Imperiale (CS) - Sabato 4 Dicembre 2010

L’esplosione dell’anima al Cineporto di Bari

Immagine
Il 03/12 si inaugura al Cineporto di Bari la personale di Mauro Coppola “L’ESPLOSIONE DELL’AN IMA”. La mostsra è organizzata da Apulia Film Commission in collaborazione con l’Associazione culturale Vera Arte.

L’Artista presenta alcune delle sue ultime opere, nelle quali sempre più trasforma emozioni in forme e colori accesi e appassionati in costruzioni estetiche sapienti e controllate.
La mostra si propone come un’interessante panoramica di un’artista in continua crescita e ricerca, che sulle tele compie viaggi nell’ignoto,componendo figure che cercano vita o lottano per non sparire.

Mauro Coppola di origini partenopee vive a Ferrara da circa trent’anni, reduce da numerose esposizioni tra le quali le più recenti a Bologna, Pesaro, Pieve Torino.




La mostra resterà aperta al Cineporto (ingresso orientale) dal 3/23 dicembre 2010
Ingresso libero dal lunedì al venerdì 10,00/13,00 – 15,00/18,00
Chiuso nei giorni festivi.