Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2014

Stardust

Immagine
Un viaggio visivo e artistico nel nostro universo, partendo da casa propria per poi esplorare il Sistema Solare e arrivare oltre, dove nessun'uomo è mai giunto prima, ma dove gli occhi della NASA hanno potuto fotografarne le complesse simmetrie e macrocosmici eventi.
Il tutto è possibile grazie alla collaborazione con l'Osservatorio Astronomico di Colle Leone, di Mosciano Sant'Angelo (TE) che permette la visione di diversi scatti propri e della NASA, e con fotografi naturalisti (Enrica Masotti, Terry May, Fotografi NASA, Fotografi OACL, Alessandro Passerini, Antonella Pivetti, Valentina Sabbioni, Maria Barbara Tartari, Elena Zapparoli e Damiano Maria Zummo), quì intervenuti per mostrare i nostri paesaggi notturni, a cui difficilmente siamo abituati.
Stardust DELIZIA ESTENSE DEL VERGINESE Portomaggiore (FE) - dal 30 luglio al 2 settembre 2014 Via Provinciale (44015) +39 0532326258 turismo@comune.portomaggiore.fe.it www.comune.portomaggiore.fe.it/verginese.htm
vernissage: 30 luglio…

La CITYSCAPE di Alfonso Giovine presso lo Spazio Purgatorio di Ostuni

Immagine
Dal 1 al 12 agosto 2014 presso lo Spazio Purgatorio - c/o il Convento delle Monacelle in Via Alfonso Giovine , nel centro storico di Ostuni - a cura di Gabriella Damiani si terrà la mostra dal titolo CITYSCAPE con opere dell'artista Daniele Cestari.
Cestari, giovane artista ferrarese che già collabora con diverse gallerie in ambito internazionale, nelle sue opere "racconta", con un sapore vagamente noir, paesaggi urbani, città silenti e veloci, figure inserite in un contesto sfuggente, quasi estraneo, una quotidianità sfilacciata e smembrata, attraversata da ombre e bagliori quasi provenienti da una dimensione "altra".   
“Le città descritte”, così come conferma lo stesso Cestari, “diventano simbolo della complessità e del disordine della realtà e le parole dell’esploratore moderno appaiono come il tentativo di dare un ordine a questo caos del reale. Sono città inferno, città semplicemente abitate tutti i giorni, città fatte di anime, di assenze e di presenze, …

L'isola che non c'è ovvero L'isola delle rose

Immagine
Il Museo PierMaria Rossi di Berceto (PR) presenta, da quest'oggi al 24 agosto 2014, "L'isola che non c'è", a cura di Giuseppe Bigliardi. La straordinaria avventura di un uomo - Giorgio Rosa - che il primo maggio del 1968 fondò il proprio stato indipendente, durato 55 giorni, in mezzo al mare Adriatico.
L'isola delle rose. Questa è la storia di un'isola. Di un'isola che non c'è, o meglio di un'isola che non c'è più.
Non è il luogo fantastico di Peter Pan, e nemmeno Utopia,l'isola immaginata da Tommaso Moro nel 1516, bensì un'isola veramente esistita anche se per brevissimo tempo in quanto dopo 55 giorni dalla proclamazione di Repubblica Indipendente, lo Stato Italiano decise di distruggerla considerandola un "grave pericolo" secondo le parole dell'allora Ministro dell'Interno Emilio Taviani. Risultò vano qualsiasi appello al Presidente della Repubblica Saragat per salvare il destino della nuova Repubblica che vene …

Qui si Mangia Gratis

Immagine
"Qui si Mangia Gratis è una mostra d’arte contemporanea curata da Alisei Apollonio che comprenderà opere e performance di artisti italiani e internazionali. A dare il titolo allo spazio è un testo/installazione di Leonardo Ruvolo, il quale aprirà il percorso espositivo. L’idea nasce dalla convinzione che sia necessario creare momenti di cultura gratuita, al fine di consentire l’accesso all’ arte contemporanea soprattutto a coloro che si sentono solitamente esclusi da tale ambiente, percepito come rarefatto.
Come suggerisce il titolo, l’entrata alla mostra sarà gratuita: si intende infatti offrire a un pubblico affamato di arte e nuove stimolanti idee un menù contemporaneo che esplori i temi del Sacro e del Profano. Benché la galleria d’esposizione sia percepita come uno spazio sacro, dove l’arte assume un valore intrinseco perché esibita in tal contesto, sempre più spesso l’interno e l’esterno del ‘tempio’ si contaminano. L’arte esce dalle mura bianche del museo e si afferma sul p…

La Materia, il Pensiero, la Forma nelle opere di Giorgio Carluccio e Rita Fasano

Immagine
“La Materia, il Pensiero, la Forma” è il titolo della mostra d’Arte Contemporanea degli artisti Giorgio Carluccio e Rita Fasano che si inaugurerà sabato 26 Luglio 2014 alle ore 19.00  nelle sale espositive del sito istituzionale “La Casa del Turista” al lungomare Regina Margherita a Brindisi. L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale “Eterogenea” nell’ambito del progetto d’Arte “Le Ali di Mirna” di Mesagne. La presentazione critica è a cura del Prof. Mario Meo. 
Giorgio Carluccio, già docente di Discipline Plastiche al Liceo Artistico di Brindisi, opera nel campo della pittura e della scultura dal 1965. Nei primi anni ’70 opera nell’ambito delle avanguardie, attratto dall’informale ed in particolare dall’espressionismo astratto e dai concetti spaziali di Lucio Fontana. L’artista nelle sue opere traduce emozioni, immagini della memoria, utilizza valori e simboli delle origini della sua cultura. I contenuti plastici, l’equilibrio compositivo misurato, configurano un’indagine est…

Il Diavolo & l' Acquasanta 2 al Porticato della Biblioteca Raffaele Chiantera in Polignano a Mare

Immagine
"Il Diavolo  &  l' Acquasanta 2" è la mostra d'arte bi-personale di Leonardo Basile e Giuseppe De Sario, a cura di Livio Violanti, dal 21 al 24 luglio 2014 presso il Porticato della Biblioteca Raffaele Chiantera a Polignano a Mare (Via Mulini, 9 Piazzetta San Francesco), nell'ambito nel programma delle iniziative socio-culturali del Comune di Polignano a Mare (BA) denominato ESTATE 2014.
"Dolce e Salato. Black and White. Acqua e Fuoco. Ergo: Basile e De Sario. Un'alternanza di emozioni e sensazioni molto diverse, ma solide e sincere, scaturiscono dalla visione dei dipinti di questi due artisti, posti in un contesto unico. Da questo nasce il titolo della mostra: Il Diavolo e l'Acquasanta, ma chi dei due sia l'uno o l'altro non giudico e/o non definisco, lascio ad ognuno la sua soggettiva interpretazione, come giusto sia nel godimento artistico." -  Livio Violanti

Giuseppe De Sario , pittore e grafico, è nato a Bari nel 1953 , città in …

Sparsa animae fragmenta recolligam ovvero Raccoglierò i frammenti sparsi dell’anima

Immagine
Questa mostra raccoglie il lavoro di ricerca degli ultimi cinque anni dell’artista.  Il titolo: ”Sparsa animae fragmenta recolligam” in evidente riferimento al Petrarca, indica una tappa inevitabile nel metaforico viaggio della nostra vita: il momento in cui, in conseguenza di un avvenimento traumatico, il nostro antico mondo va in pezzi e siamo chiamati a raccogliere i frammenti di ciò che resta come il frettoloso viandante  che porta con sé solo l’essenziale,  per proseguire il cammino con un fardello più lieve. La ricerca ha inizio tra lo smarrimento che frantuma anche i ricordi e il bisogno di un lento e paziente recupero delle macerie, una  ricostruzione attraverso  i “frammenti sparsi dell’anima” per ricomporre in modo nuovo, con un processo di sintesi , i  luoghi della mente.  Nuovi “Paesaggi” senza  alcun riferimento a luoghi vissuti  benché  strutturalmente simili. Sono  pensieri, sensazioni, a volte solo intuizioni. Il mezzo è sempre lo stesso: acqua pura e pigmento: l’essen…

意大利制造 ‘Made in Italy’: ceramica e fotografia per raccontare la Cina in Italia

Immagine
意大利制造, ovvero ‘Made in Italy’ scritto in cinese: un mondo fatto di persone, un universo culturale complesso e difficilmente comprensibile in mostra a Grottaglie, in provincia di Taranto, dal 2 al 13 agosto. Un documento visivo sulla realtà della comunità cinese in Italia e un racconto, attraverso riproduzioni in ceramica e scatti fotografici, di oggetti e soggetti apparentemente identici per il fruitore finale, cioè il compratore, che non comprendendo una cultura differente dalla sua appare inizialmente spaesato per poi convincersi che è tutto uguale.
Nel 2014 il fotografo Dario Miale e il ceramista Giorgio di Palma, autori del progetto, hanno visitato piccoli centri e grandi Chinatown italiane con l’intenzione di realizzare un’esposizione che, combinando ceramica e fotografia, mostrasse una realtà seriale fatta di multipli ossessivi e persone che si assomigliano tra di loro. Questo è quello avevano visto nei negozi cinesi sparsi in Italia e che ammiravano nei film di Bruce Lee.Dopo a…

Omar Galliani incontra Giorgio Morandi

Immagine
Nel cinquantesimo anniversario della scomparsa di Giorgio Morandi, Omar Galliani rende omaggio al maestro bolognese partecipando a Grizzana ricorda Morandi, progetto di valorizzazione e salvaguardia del territorio attraverso l'arte, fortemente voluto dal Comune di Grizzana Morandi (Unione dei Comuni dell'Appennino bolognese). 
La manifestazione, a cura di Eleonora Frattarolo, si terrà dall'11 luglio al 30 ottobre 2014. Un programma di mostre d'arte, incontri, dialoghi e festa nel paese che volle aggiungere, al proprio, il nome del grande artista. Una storia importante, quella di Grizzana Morandi, che fu per Giorgio Morandi ciò che fu Arles per Van Gogh e l'Estaque per Cézanne: il paesaggio più bello del mondo.
Omar Galliani, che ha fatto conoscere il grande disegno italiano nei più significativi musei del mondo, è il primo artista ad esporre nelle stanze della Casa-Studio, dove saranno presentati al pubblico inediti ed opere realizzate per l'occasione. La mostra…

Chance - Mostra personale di Angelo Zani

Immagine
S'intitola "Chance" la mostra personale di Angelo Zani, allestita dal 4 luglio al 17 settembre 2014 nella doppia sede di Spazio Art È (Via Battaglione Toscano, 1b) e Iori Arredamenti (Via Medaglie d'Oro della Resistenza, 8/C) a Reggio Emilia.
Le opere dell'artista si collocano su tre piani creativi: quelle di carattere figurativo (generalmente ad olio su tavole di legno), le opere concettuali (realizzate con tecniche miste e materiali vari) e le opere di "ingegneria creativa", in ferro e di grandi dimensioni, per edifici pubblici.
Alla prima categoria appartengono le sei opere esposte ad Art È (cinque di grandi dimensioni) realizzate tra il 2009 e il 2011. Alla seconda quelle esposte presso Iori Arredamenti. Si tratta di altrettante opere realizzate tra il 2012 e il 2014, in cui prevale la connotazione concettuale. 
Come ha scritto recentemente Pietro Negri su "Eikon Magazine", «Nelle sue opere la riflessione si traduce in apertura simbolica, …